Trabucco a Contrappeso

Il trabucco a contrappeso fese la sua comparsa attorno al 1100 d.c. come sostituto del precedente trabucco a trazione. Mentre quest’ultimo veniva azionato grazie alla forza di trazione umana esercitata dal gruppo di operatori della macchina, il trabucco a contrappeso sfruttava unicamente la forza di gravità. Questo permetteva non solo di aumentare la gittata dell’arma, ma anche di ovviare al problema logistico dovuto alla coordinazione della squadra durante il caricamento della macchina.

Il trabucco a contrappeso si diffuse inizialmente in medio oriente, e si diffuse ampiamente durante le crociate. Il suo declino inizierà con l’avvento della polvere da sparo, quando il cannone lo sostituirà gradualmente come arma d’assedio preferenziale.

Trabucco1Il trabucco a contrappeso ha le seguenti caratteristiche:

1.       E’ una macchina composita che sfrutta il principio meccanico della leva. L’energia potenziale è immagazzinata attraverso un peso attaccato alla porzione più corta del braccio di lancio.

2.       Quando il trabucco viene azionato, il peso è lasciato libero di cadere e la forza di gravità causa sul braccio di lancio una accelerazione rotazionale attorno al suo asse (che costituisce il fulcro della leva).

3.       Alla parte opposta al peso del braccio di lancio è collegata una fionda che contiene il proiettile. Questa vi trasmette la forza generata dal braccio, e tramite opportuni aggiustamenti può determinare la velocità e l’angolo del tiro.

L’accelerazione centripeta, e di conseguenza la potenza della macchina, potevano essere aumentate montando l’intera struttura su ruote libere di muoversi durante il tiro.

 Trabucchi di notevoli dimensioni erano in grado di scagliare proiettili del peso di una tonnellata o più a circa 300 metri.

Trabucco2Il trabucco a contrappeso, pur fornendo una maggiore potenza di fuoco, era afflitto da problemi che il suo predecessore, il trabucco a trazione, non aveva. La complessità di queste nuove macchine d’assedio le rendeva complesse da costruire e da mantenere, mentre i trabucchi a trazione potevano essere costruiti raccogliendo semplicemente poche risorse in loco. Inoltre il rateo di fuoco dei nuovi trabucchi era sensibilmente inferiore.

Ma la forza distruttiva dei trabucchi a contrappeso diede loro il ruolo specifico di macchina d’assedio incaricata della distruzione delle fortificazioni nemiche, mentre il trabucco a trazione venne relegato al ruolo di supporto delle truppe alleate.

I commenti sono chiusi.